I nostri obiettivi

 

Gli elementi che connotano l'osservazione di Viewbay sono la finalità, l'intenzionalità: una persona che osserva ha un preciso obiettivo che consiste nella conoscenza e nella descrizione, il più possibile oggettiva, fedele e completa, di un determinato fenomeno, considerato rilevante e significativo rispetto a particolari interessi, motivazioni, curiosità. 

 

L'osservazione di Viewbay si configura quindi come un processo cognitivo, in quanto non solo è orientata alla lettura di un fenomeno/situazione ma soprattutto alla sua comprensione.


Osservare per Viewbay significa mettere in luce alcune caratteristiche relative ad una cosa, persona, situazione ponendole in relazione con altre cose, persone, situazioni, all'interno di un contesto, inserite in un ambiente.


Osservare per Viewbay significa anche registrare nel modo più oggettivo possibile le informazioni.


L'osservazione per Viewbay è un elemento basilare ed ineliminabile nel processo di lavoro ed è anche alla base della professionalità, come cardine fondante della progettualità (progettare presuppone il conoscere, comprendere la situazione di partenza). 


Proprio per questo Viewbay è un buon osservatore

Proprio l'avere evidenziato le differenze che intercorrono tra guardare ed osservare ci ha dimostrato come non sia cosa scontata essere un buon osservatore.

Un buon osservatore, avendo ben chiaro l'obiettivo della propria attività conoscitiva ed il proprio quadro di riferimento, accosta la realtà da osservare con larghezza di vedute, ricettività per i dati e capacità di astenersi dal preconcette diventino l'unico metro di analisi dell'intera realtà.


Un bravo osservatore non dà nulla per scontato e considera anche quanto potrebbe a prima vista apparire come ovvio ed irrilevante, cercando con abilità di cogliere non solo le dimensioni globali ma anche i dettagli che caratterizzano le diverse situazioni.


Un abile osservatore è consapevole che l'osservazione non riguarda solo fatti ed eventi evidenti ma anche la loro assenza, quindi non si ferma all'apparenza delle cose ma “guarda oltre”.


Un attento osservatore non si accontenta di un'osservazione dei fenomeni nella loro individualità e peculiarità ma cerca di cogliere l'aspetto globale e dinamico delle situazioni, evidenziando antecedenti, conseguenti, correlazioni.


Un osservatore Viewbay non si limita quindi a rilevare i dati ma cerca di dare una lettura di ciò che vede: questa operazione, che in apparenza potrebbe sembrare soggettiva, è invece parte essenziale e conclusiva del processo di osservazione.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Viewbay Sas - Via Giuseppe Parini, 9 20121 Milano Partita IVA:08174530967